Sabato festa al Giardino Barbieri-Raspagliesi. Con le nuove “vasche” abbellite da Scuola Edile e Artistico

 

Pomeriggio di festa, sabato 5 novembre, al Giardino Barbieri-Raspagliesi, area verde tra le vie XI Febbraio e Bonomelli, aperta alla cittadinanza nel 2019 e luogo di incontro e di scambio tra realtà e generazioni diverse grazie al progetto ‘Oltre il Giardino’ che vede coinvolti Fondazione Città di Cremona, Azienda speciale Cremona Solidale, Comune di Cremona e Consorzio Solco con in particolare la Cooperativa Nazareth.

Le attività dedicate a bambini, ragazzi, famiglie e cittadini cominceranno alle ore 15. Si partirà con una “caccia alla magnolia”, organizzata da Museo di Storia Naturale e Piccola Biblioteca. A seguire, è in programma un laboratorio di circo curato dal Carrozzone degli Artisti.

Evento clou, alle 16.45, l’inaugurazione delle due vasche pilota” del giardino, coltivate a orti urbani e abbellite dai ragazzi della Scuola Edile di Cremona e del Liceo Artistico A. Stradivari (classe 5aC, indirizzo pittorico). Un progetto importante di collaborazione tra scuole e realtà diverse, che tiene insieme valori formativi, sociali e ambientali.

Le vasche infatti sono già utilizzate da un paio d’anni per la coltivazione di ortaggi e piccoli frutti, nell’ambito del progetto ‘Oltre il giardino’, con il coinvolgimento dei ragazzi della Cooperativa Nazareth (che con continuità tengono pulito e in ordine lo spazio), degli anziani del Centro diurno integrato Barbieri, delle comunità e dei centri diurni del Civico81 e delle scuole della zona (Liceo Artistico e scuola dell’infanzia Aporti).

Ora, un passo in più. Le vasche sono state abbellite: i ragazzi della Scuola Edile hanno steso l’intonaco e gli studenti dell’Artistico le hanno decorate, utilizzando due diverse tecniche di intervento, la pittura fresco su fresco e il graffito. I disegni realizzati sono stati oggetto di studio da parte degli studenti del Liceo Artistico, prendendo spunto dal mondo naturale. Ci sono insetti posati su una foglia, onde, un bosco, un frutto, pianeti, tutti completati con elementi tridimensionali dall’effetto tattile. Ogni vasca ha una caratterizzazione precisa, l’insieme crea un percorso funzionale sia per lezioni all’aperto, sia per attività laboratoriali sociali ed inclusive.

All’iniziativa hanno collaborato in particolare, Michele Bozzetti, professore del Liceo, Maria Cristina Regini di Cremona Restauri, Vittoria Altobello, laureanda all’Accademia di Brera, Claudia Telò, coordinatrice didattica della Scuola Edile, Gherardo Dossena, istruttore della Scuola edile, Giusy Brignoli dell’Azienda di agricoltura sociale Rigenera e Luca Simmi, educatore della Cooperativa Nazareth.

“Il cantiere per l’abbellimento dei vasconi proseguirà per tutto l’anno scolastico – è la dichiarazione di Giusy Brignoli della Cooperativa Nazareth – Abbiamo voluto valorizzare la realizzazione delle prime due vasche con una festa perché questo progetto è davvero un regalo molto bello per questo luogo e per tutti quelli che lo attraversano o lo vivono svolgendo diverse attività. Si parla spesso di educazione outdoor e di apprendimento all’aperto e l’esperienza che questi studenti continueranno a fare è esattamente questo, con l’arricchimento dello scambio reciproco tra scuole: gli edili con le loro competenze sui materiali e le tecniche di finitura; gli studenti dell’artistico con la loro creatività e le competenze nella parte di decorazione. Un’avventura realizzata in un clima sereno, di scambio e collaborazione, con tanta bella energia. Grazie ai dirigenti, ai docenti, agli studenti per questa bella lezione e per questa scuola oltre i confini che ha molto da insegnare a tutti!”.

“Il pomeriggio del 5 novembre – commenta Uliana Garoli, presidente di Fondazione Città di Cremona – sarà un’ottima occasione per mostrare alla città le potenzialità del giardino di Casa Barbieri Raspagliesi come spazio di aggregazione e di attività sociali non solo per i residenti degli alloggi che abbiamo di recente ristrutturato, per i frequentatori del Centro Diurno integrato Barbieri, e per i giovani delle cooperative di Civico 81, ma anche per chi abita in centro storico e per le scuole che insistono nella zona. Quando nel 2019 abbiamo lanciato il progetto Oltre il Giardino, aprendo un varco nel muro divisorio, avevamo intuito il valore di questo spazio aperto ed oggi diamo il via a un nuovo step, con l’inaugurazione della prima vasca adibita ad orto sociale, ristrutturata dagli allievi della Scuola Edile e decorata da quelli del Liceo Artistico. Un progetto di alternanza scuola lavoro che continuerà per tutto l’anno scolastico e che mi auguro possa aiutare a rendere sempre più viva e frequentata questa zona”.

Dopo l’inaugurazione delle vasche del giardino, alle 17.15, ci sarà lo spettacolo per bambini e ragazzi del Carrozzone degli Artisti dal titolo “Il sarto delle parole”.